Spugnolandia

Capitalismo, vacuità e spugne.

Essendo nata negli anni 80’ e trovandomi quindi donna in questo delirante secolo ventesimo, pensavo con gli influencer di aver assistito alla massima espressione dell’inconsistenza socio-lavorativa. Mai e poi mai avrei pensato che individui privi di preparazione in qualsiasi campo, se non a livello superficiale, potessero diventare delle icone percepite dalla massa come  modelli di riferimento. O meglio, forse avrei potuto crederci, ma mai avrei pensato che attorno a questo si sarebbero  create delle ampie possibilità di guadagno,  per buona sorte di coloro che hanno intrapreso questa strada.

Invece mi sono sbagliata, a dimostrazione che sono ancora troppo acerba e naïve rispetto alle dinamiche che governano le leggi della domanda e dell’offerta. Ieri Milano mi ha regalato infatti un attimo di stupore preziosissimo facendomi incappare in Spugnolandia.

Mentre passeggiavo in piazzale Cadorna per raggiungere la mia palestra di yoga, sono incappata nella sua insegna pubblicitaria  e non ho potuto non restarne rapita.

All’inizio ho pensato fosse un parco di divertimenti costruito in spugna, una sorta di morbido mondo di Sponge Bob creato per il divertimento dei più piccini. Ma ero ben lontana dalla realtà dei fatti, che come spesso accade, supera la nostra immaginazione.

Spugnolandia è infatti, cito testuali parole presenti sul loro sito web, un’attività che offre: “Torte di Spugna Luminose su Misura”.  Si avete capito bene, torte di spugna.  Non edibili, non commestibili, ma di spugna. Quella per gli imballi per intenderci.

sposi-calamita_2_180482

Il payoff che propongono è : “La torta al matrimonio te la mangi, quella di Spugnolandia resta”.

Probabilmente non sono sufficientemente al passo con i tempi, ma non riesco a capire. Mi sono  anche sforzata moltissimo, perché sul loro sito c’erano dei commenti di utenti entusiasti che ringraziavano Spugnolandia per aver reso indimenticabile il loro matrimonio, il compleanno dei loro figli, il baby shower e l’anniversario di fidanzamento.

Per quale motivo una persona dovrebbe spendere centinaia di euro per una torta in spugna?

Cosa ne fai? Perché dovrebbe rendere indimenticabile il tuo matrimonio? Dove la esponi? La metti in soggiorno  per ricordarti tutti i giorni della tua felice unione? La usi come anti-stress e la manipoli nei momenti di tensione? Le dai fuoco quando divorzi? Riempi la cameretta di tuo figlio di torte di in spugna fino al compimento della maggiore età?

Perchè?

Continuo ad interrogarmi ma non riesco a trovare una risposta. Racconto di Spugnolandia a tutti quelli che incontro con gli occhi spalancati come un procione spaventato, e lo sguardo interrogativo di Andreotti.

andreotti_sguardo_interrogativo

Qualcuno mi aiuti per favore a capire. Spugnolandia sta per rubare il posto agli influencer, che poverini, non se lo meritano.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...